"Nei comuni di montagna, nelle piccole isole e nelle aree geografiche abitate da minoranze linguistiche possono essere costituite classi con un numero minimo di 10 alunni."      Lo prevede il Ministero dell'Istruzione.

Eppure in regione non ho contezza di classi di classi così ben gestite, bensì di classi iper-affollate.

Il tutto a scapito della qualità dell'insegnamento.

La competenza di decidere su come vada gestita la formazione DEVE diventare regionale.

Siamo una regione che tanto può innovare nella sua scuola.

  • PLURILINGUISMO
  • MATERIE DI ESPRESSIVITA' della PERSONA
  • ATTENZIONE ALLA FORMAZIONE CIVICA e SOCIALE

sono i cardini su cui si basa un nuovo concetto di formazione.

La demograficità in calo è data anche da un paese che non vede prospettive. 

In FRIULI-V.G. vogliamo cambiare ridare #prospettive. 

 

Rossella Malisan

#pattoperlautonomia    #malisan

scuola

Articoli recenti del blog

  • vuoi che ti rubino casa tua? Rosario Di Maggio 28/05/2018

    Salvini si giocherà tutto su questa semplice, banale domanda [e altrettanto semplice e sottointesa...

  • pensieri in libertà di pierino la peste Rosario Di Maggio 27/05/2018

    RICONOSCIMENTIViva emozione ieri alla serata di gala del centrodestra sovranista italiano. Nel corso...

  • uniti sotto il tallone latino Rosario Di Maggio 23/05/2018

    La seduta d'insediamento del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia [XII legislatura], si è...

Youtube

Newsletter

iscriviti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre iniziative
Privacy e Termini di Utilizzo